Il Desert-blues di Bombino sotto le stelle del Soundgarden

Bombino

Bombino e Desert-blues + Calcio Sotto le stelle: 

l’accoppiata vincente musica e calcio non poteva essere più azzeccata.

Ieri sera (sabato 2 Luglio), presso il Soundgarden, il giardino del suono alla Mostra d’oltremare di Fuorigrotta, il desert-blues di Bombino ha placato gli animi di chi, pochi minuti prima, aveva assistito alla cocente sconfitta della Nazionale italiana. L’artista internazionale di origine nigeriane, che collabora con musicisti del calibro di Robert Plant, ha portato a Napoli le sonorità dell’Africa subsahariana mischiate al blues di chitarre elettriche e acustiche.

Bombino, nome d’arte di Goumar Almoctar, canta nella sua lingua Tuareg e la sua voce si fonde con chitarre elettriche e batterie, al punto da essere definito l’Hendrix del deserto. Un vero prodigio che ieri sera ha affascinato e consolato tutti dopo la sconfitta dell’Italia. Blues e deserto in una calda serata estiva dopo il triste ma glorioso epilogo degli Europei di calcio.

Una bellissima serata sotto le stelle fatta di musica e sport, nella suggestiva cornice del Soundgarden, un angolo di verde che con la sua struttura di giardino urbano con palco per concerti e angoli relax ci sta regalando un’estate davvero alternativa.

 

Caterina Perna

Fotografia: gentile concessione di Davide Viscatutti i diritti riservati