Enzo Pace trionfa alla IV edizione del Campionato Nazionale Pizza DOC

Enzo Pace vince il IV Campionato Nazionale Pizza DOC

Campionato Nazionale Pizza Doc

Enzo Pace è il vincitore assoluto della quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza DOC e si aggiudica anche l’opera unica della collezione “Made in Nuceria” realizzata dall’orafo nocerino Michele Cicalese.

Enzo Pace della pizzeria “Aria Nuova” di Formia, in provincia di Latina, si aggiudica il quarto Campionato nazionale della Pizza DOC, ormai diventato un appuntamento importantissimo per aziende, imprenditori e lavoratori del mondo pizza. Una vittoria ottenuta su poco meno di 300 concorrenti provenienti da tutte le regioni d’Italia ma anche da Francia, Inghilterra, Germania, Polonia, Ucraina e USA.

Questi i vincitori di tutte le categorie previste per la quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza DOC:

  • Pizza Margherita DOC, Enzo Pace della pizzeria “Aria Nuova” di Formia, in provincia di Latina;

  • Pizza Classica, Giovanni Cerrato della pizzeria “Add’o Ciaccio” di Mercato San Severino, in provincia di Salerno;

  • Pizza in pala, Vito Giotta della pizzeria “Crazy Ibiza” di Castellana Grotte, in provincia di Bari;

  • Pizza senza Glutine, Gaetano Pierro della pizzeria “Daniele gourmet” di Avellino;

  • Pizza larga, Massimo De Simone della pizzeria “Massimo” di Pianura, in provincia di Napoli;

  • Free style, Luigi Montella della pizzeria “La botte” di Pagani, in provincia di Salerno;

  • Pinsa Romana, Vincenzo De Pascale del “Panificio De Pascale” di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno;

  • Pizza Fritta, Domenico Manzo della pizzeria “La spiga” di Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta;

  • Categoria Juniores, Daniele Giordano di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno;

  • Trofeo Madison, Mario Di Giacomo della pizzeria “Madison” di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno;

  • Pizza a “DUE” , Imma Veloce e Lucia Varlese della pizzeria “Sua maestà la pizza” di Napoli;

  • Pizza in teglia, Vincenzo De Pascale del “Panificio De Pascale” di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.

Con le premiazioni si conclude la quarta edizione della kermesse dedicata alla pizza organizzata da “E20 in – Giaccoli & partners” di Antonio Giaccoli con il patrocinio del comune di San Valentino Torio e il sostegno dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Strianese, dai Giovani Imprenditori Salerno e dalla Regione Campania.

Non posso far altro che ringraziare il sindaco Michele Strianese per aver accettato e supportato da subito la nostra iniziativa. Ci vorrebbero più sindaci come lui. Ringrazio lo staff, preciso e attento ad ogni esigenza dei concorrenti, le azienda che ci sono state vicine e i tantissimi pizzaioli che hanno voluto partecipare al Campionato. Il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere e di contribuire allo sviluppo del settore pizza che proprio nell’Agro nocerino sarnese vede alcuni dei suoi maggiori attori, dalle aziende ai mastri pizzaioli” ha affermato un soddisfatto Antonio Giaccoli, patron della kermesse.

Grande soddisfazione anche per il direttore tecnico Angioletto Tramontano, maestro pizzaiolo della pizzeria “O’Sarracino” di Nocera Inferiore. “La mia, la nostra vittoria è aver aggregato pizzaioli, giudici e pubblico in uno dei posti meno conosciuti in Italia – ha affermato Angioletto Tramontano – San Valentino Torio è una piccola cittadina vicino Nocera Inferiore, ma il risultato ottenuto è stato ugualmente esaltante. Proprio per questo ringrazio vivamente chi ha partecipato a questo evento e auguro a tutti i pizzaioli di proseguire il proprio percorso perché la pizza è vita”.

Ringrazio Antonio Giaccoli per aver portato nella nostra città un evento simile dove l’imprenditoria brillante, le istituzioni e i prodotti tipici della tradizione della nostra terra si sposano in maniera fantastica – ha affermato Michele Strianese, sindaco di San Valentino Torio – Faremo in modo di sostenere sempre di più questa iniziativa in modo da far ricordare la nostra città come la città della pizza Doc”.

Presentatore della kermesse è stato Enzo Calabrese, il “Bruno Pizzul dei pizzaioli” da sempre legato al “Mondiale dei pizzaioli” a Napoli e al “Trofeo Caputo”, ormai divenuto la voce ufficiale del Campionato Nazionale Pizza DOC.

Una manifestazione che ha visto all’Arena Macchè la partecipazione di diversi attori del mondo pizza, come: Acqua Ferrarelle; le industrie conserviere dell’Agro nocerino sarnese come “Torrente”, “Ciao – Pomodoro di Napoli”, “D’Acunzi” e la valentinese “Carbone”; “Lamberti Food”, azienda leader nel settore horeca; “Molino Caputo”, leader nel settore delle farine di qualità; “Latteria Sorrentina” per i prodotti caseari; “Perrella – Food & Beverage”, società valentinese leader nel settore della distribuzione alimentare; i vini delle “Cantine Mediterranee”; i fritti tipici della tradizione napoletana dell’azienda “Sapori di Napoli”; i forni a legna dell’azienda ebolitana “Forni Reppuccia” alimentati dalla cilentana “Caldo Pellet”; i forni elettrici di “Rinaldi Superforni”.

Tanti gli esperti del settore che hanno contribuito al successo della kermesse, come ad esempio: il gruppo de “La piccola Napoli” capitanato da Paco Linus; Marco Di Pasquale, rappresentante della pizza salernitana nel mondo; la dirigente scolastica Anna Califano, il professor Antonio Campitiello e gli studenti dell’Ipsseoa “Domenico Rea” di Nocera Inferiore; il pizzaiolo Carmine Marrazzo de “La Saporita” di Pagani; Roberto Agnello, tecnico della pizza responsabile della giuria; Enrico Bianchi, tecnico della pizza coordinatore dei concorrenti; Marco Quintili della scuola “Tecnicamente pizza”, coordinatore della giuri; 2 pluricampioni del mondo della pizza senza glutine come Gianluca Rea della pizzeria “La botte” di Pagani e Marco Amoriello della pizzeria “dal Guappo” di Benevento; il campione del mondo Claudio Paduano della pizzeria “Madison” di Nocera Inferiore.

Campionato Nazionale Pizza DOC

Pagina Facebook    Sito Ufficiale