Intervista a Serena Venditto, autrice del libro “Le intolleranze elementari”

#Leggitavillo

Maura Messina intervista

Serena Venditto

 autrice del libro

Le intolleranze elementari

Serena Venditto  – Libri da leggere – Recensioni Libri – Libri – Romanzo – Il giardino dei libri – Giardino dei libri

Hai massimo

Un rigo per il titolo del libro

Le intolleranze elementari, homo scrivens edizioni

Due righi per rivelarci il nome del protagonista e qualche curiosità sul personaggio

Beatrice, barista per caso, come le sue amiche Elena e Marzia. Ha i capelli rossi come la passione e come il suo cuore che funziona così così… in tutti i sensi!

Tre righi per presentarti

Serena Venditto, 1 agosto 1980, un giorno dopo Harry Potter. Sono archeologa, lavoro al Museo archeologico Nazionale di Napoli da 18 anni, leggo da sempre, scrivo da poco. Capelli rossi, occhi verdi, cuore azzurro.

Quattro righi per le tue passioni

Amo i libri, gialli su tutto, andare a fare shopping e viaggiare; adoro i gatti, e generalmente è ricambiato, tanto che a un gatto detective è dedicata una trilogia pubblicata per Homo Scrivens e che fra poco uscirà per Mondadori con il primo volume della serie, Aria di neve.

Serena Venditto  – Libri da leggere – Recensioni Libri – Libri – Romanzo – Il giardino dei libri – Giardino dei libri

Cinque righi per dirci come nasce la tua passione per la scrittura

Nasce come conseguenza della passione per la lettura, come sempre. Se poi incontri Homo Scrivens, casa editrice e compagnia di scrittura, non può fare altro che crescere.

Sei righi per divertiti a pubblicizzare il volume rivolgendoti direttamente al pubblico

Il cuore è solo un organo? Che danni può fare lamore? È vero, come scrive Márquez, che lamore ha gli stessi sintomi del colera? Lo scoprirete solo leggendo!

Sette righi per il messaggio che vorresti tramettere attraverso la tua opera

Mmm, un messaggio, vediamo. Penso sicuramente che lamicizia ti salva in quasi tutte le circostanze della vita. Ma anche un buon medico.

Otto righi per svelare a quale personaggio ti senti più legata e perché

Il mio personaggio preferito è Margherita: una vera signora. Dolce, elegante, col suo cane Roy sono entrati nel bar mentre stavo scrivendo di altro e hanno completamente rivoluzionato la trama.

Serena Venditto  – Libri da leggere – Recensioni Libri – Libri – Romanzo – Il giardino dei libri – Giardino dei libri

Nove righi da dedicare alla trama

Beatrice, Marzia ed Elena lavorano allHearts, un bar tutto blu accanto al reparto di Cardiochirurgia di un grande ospedale. Nessuna è barista a tempo pieno: Beatrice è perennemente sul punto di laurearsi con una tesi su Gabriel García Márquez, Elena è una pubblicitaria svanita e pigra, Marzia vive nei preparativi del suo matrimonio. Le loro storie si intrecciano con quelle dei medici del vicino ospedale creando una storia sul cuore, da tutti i punti di vista, tra svenimenti, batticuori immaginari e valvole cardiache sballate.

Dieci righi per citare uno stralcio della tua opera

Da bambina, Beatrice aveva escogitato un sistema pressoché infallibile per addormentarsi la sera. Si stendeva sul letto sul fianco sinistro, allungava le braccia in avanti, quasi a toccare il muro, chiudeva gli occhi e immaginava di essere un ramo secco caduto da un albero, in un vialetto dei giardini pubblici. Da quella posizione inerte quanto privilegiata poteva osservare scarpe di ogni genere e passi di ogni lunghezza, cani, gatti, uccelli, tricicli e biciclette (ma solo le ruote). A volte, per movimentare un polo spettacolo, poteva far piovere o addirittura nevicare, tanto da indovinare le tracce lasciate dai passanti prima della sua trasformazione in ramo. Ma accadeva di rado, non amava la neve e difficilmente la lasciava entrare nella sua personalissima conta serale delle pecore. Ora, molti anni dopo, cercava di riprodurre lo stesso meccanismo per prendere sonno.

 

Maura Messina

Intervista a Serena Venditto, autrice del libro “Le intolleranze elementari” ultima modifica: 2018-01-26T18:48:26+00:00 da Maura Messina