Bruno & The Souldiers – Kingston Funky Crime

Bruno & The Souldiers – Kingston Funky Crime

Un EP dalle chiare connotazioni ska, soul e funk che sa anche strizzare l’occhio, con merito, ad un’immensa icona del rock.

Bruno & The Souldiers, collettivo di origini calabresi, si sono prodotti nel loro primo EP, Kingston Funky Crime, che vedrà la luce venerdì 16 marzo 2018 per One Drop Fellas Records.

Non conoscendo gli artisti, ammetto la mia ignoranza, di primo acchito ho subito trovato molto intriganti due fattori: Uno. Il gioco di parole e significati in “Souldiers” (soul-diers/soldiers). Magari sono l’unico che l’ha interpretato come tale ma tanto basta; Due. Apprendo dal press che l’opera verrà distribuita “solo” in digitale e vinile.

“Solo i grandi pensano al vinile”, mi sono detto. Se questi pazzi considerano ugualmente di uscire col supporto in gommalacca (anche se ormai si usa il PVC), ponendo anche l’accento sulla distinzione lato A/B nella tracklist, allora è manifesto di una mentalità diversa, meno “commercial” (pubblicità in inglese), votata all’aspetto estetico in senso lato.

Bruno & The Souldiers – Kingston Funky Crime

Questo Extended Play è più un’esperienza che un ascolto. Esperienza intesa come conoscenza, presentazione. Le motivazioni di tale approccio vanno ricercate nella natura della composizione. Si tratta di cinque tracce suddivise, diciamo cosi, in tre brani distinti di cui gli ultimi due godono di reprise arricchiti da spunti trasversali. Hanno trovato anche il modo di inserire una cover molto fuori dalle righe. Bravi.

Kingston Funky Crime è il singolo che anticipa il disco e gli dà anche il nome. Già dal titolo si possono trarre informazioni preliminari per capire a cosa si va in contro: Kingston=Reggae e Funk=Funk. Sulle prime la musica richiama parecchio le scene di inseguimenti automobilistici tipiche degli american movie anni settanta. Divertentissimo. Secondo me, di particolare rilievo la sfumatura di “italiano” sulla voce, una nota di colore, nonostante si canti in inglese. Difficile da spiegare. L’ho vissuto come una tratto identitario in un contesto dove di italiano c’è ben poco. Tutto con un buon accento in levare che sa anche armonizzarsi e non restare solo un “ttà” a cavallo tra un movimento e l’altro.

Bruno & The Souldiers

Bruno & The Souldiers – Kingston Funky Crime

Come Closer ha un approccio molto “jazzy”, anche se forse sarebbe meglio dire “jazzie”, in virtù dell’impronta più anglofona del pezzo: piano, ghost notes e roba varia. Almeno secondo le mie orecchie. Sono aperto a diverse interpretazioni se voleste suggerirne.

Qui fa capolino il primo reprise Come Closer (Bassplate Dub Cut). Fidatevi, la parola “dub” ha un senso specifico e, seppur non massivo e invadente, lo si percepisce da pochi passaggi. Tanto da richiamare alla mente addirittura i primi Almamegretta. Una sfumatura dub chiara ma non eccessiva, anzi, caratterizzante al punto giusto tra riverberi e delay sulla voce.

A questo punto, secondo me, c’è il guizzo: Crosstown Traffic. Nonostante sia il pezzo di Jimi Hendrix più inflazionato come “cover fuori genere”, ho trovato l’arrangiamento interessante e molto piacevole. La sessione dei fiati sostituisce in modo pregevole quella delle chitarre ideate dal genio di Seattle e non fa sentire né la mancanza né il paragone.

Segue Crosstown Traffic (Version) che in questo caso è un reprise senza linea di canto. L’ho inserita in un contesto di “musica di riempimento/sottofondo”, come a dare spazio a qualcosa che forse sbagliavo ad attendere. Senza infamia e senza lode.

Breve ma intenso questo lavoro.

Per dovere di cronaca voglio elencare di seguito l’elenco dei musicisti che contribuiscono o hanno contribuito attivamente al progetto:

Bruno Pittelli (chitarra e voce) / Orlando Cacciola (percussionista) / Vito Tassone  (organo)

Alessandro Morrone (bassista) / Carlo Delfino (basso) / Salvatore Leuzzi (batterista)

Giorgio Faini (batteria) / Antonio Olivo (tromba) / Antonio Raimondo (sassofono)

Salvatore Veraldi (trombone).

.

Bruno & The Souldiers – Social

Facebook

.

.

Mario Aiello

Bruno & The Souldiers – Kingston Funky Crime ultima modifica: 2018-03-15T19:08:57+00:00 da Mario Aiello