Road to #Ecosuoni2018: Ghemon – l’uomo e l’artista.

 

Classe ’82, originario di Avellino e con una passione maniacale per sneakers e pallacanestro. Per gli amici è Gianluca, di cognome fa Piccariello, ma per tutti noi è Ghemon. Artista multiforme e poliedrico, a voler proprio identificare il suo stile in una categoria, potrebbe essere quella del cantautorap.

La sua caratteristica, per cui è assolutamente convincente la definizione di cantautore, è la tendenza a processare gli avvenimenti, i rapporti, le proprie crisi attraverso la scrittura. In virtù di questo, le sue canzoni vanno a toccare i temi più intimi: parlando dei propri problemi con immediatezza, ma anche cura per tutte le sfumature.

Ghemon si appassiona al rap nel 1993, ascoltando “Tocca Qui” dei compianti Articolo 31  e, poco dopo, “Quando meno te l’aspetti (come una bomba)” degli OTR. Da qui, nel 1996 i suoi esordi come rapper con il gruppo 15 Barrato, con una scrittura in versione dialettale; riprende poi a scrivere versi in italiano l’anno successivo, con la formazione dei Sangamaro.

Ghemon Ecosuoni(Ghemon è il primo ospite di Ecosuoni 2018)

Nel 2008 ha vinto l’ Hip Hop Best New Artist al Meeting Etichette Indipendenti, che premiava La rivincita dei buoni, seguito e conferma del successo del mixtape Qualcosa cambierà.

Ripercorrendo il percorso musicale di Ghemon, è possibile riscontrare un’evoluzione, che è approdata ad una crescita sia musicale – con l’esperimento di unire rap, soul, pop, funk e anche jazz – e ad una intrinseca profondità di argomenti e di intenti. Questo sviluppo si percepisce prima in ORCHIdee – dal tour che ha seguito la pubblicazione dell’album, durante il quale Ghemon si è accompagnato alla band Le forze del bene, ibridando rap ed esecuzione strumentale, influenze esterne ed assoluta innovazione, poi e ancor più in Mezzanotte.

Mezzanotte è, quindi, l’ultimo lavoro di Ghemon, uscito a settembre 2017, per Macro Beats e distribuito da A1 Entertainment.

 

Si tratta di un disco coraggioso, in cui si sente chiaramente il percorso di guarigione di Gianluca, che ha sfruttato la musica come terapia per riemergere dai momenti bui. Si percepiscono, di conseguenza, l’analisi e l’immagine dell’uomo, prima ancora che dell’artista, che racconta le difficoltà, la fine dell’amore, la depressione e la rinascita.

Come denota anche il titolo del disco, che richiama un modo di dire diffuso nel sud Italia: “cchiù nera ra mezzanotte nun po’ venì”.  Non può essere più buia della mezzanotte. La mezzanotte è l’ora più oscura, dopodiché si avvicina il giorno con la sua luce.

Ed effettivamente Mezzanotte ha raggiunto l’alba di ottimi risultati, è stato accolto positivamente dal pubblico e dalla critica, anticipando il successo dell’autobiografia Io sono. Diario anticonformista di tutte le volte che ho cambiato pelle, edito da Herper Collins.

Il libro, così come la sua musica, tenta la condivisione di esperienze di vita personali ma anche comuni, puntando ancora una volta sull’umanità.

Ed è proprio l’attenzione all’umano, nelle sue varie e molteplici sfaccettature, a interessare Ghemon. Esempio è il videoclip della canzone Quassù – per la regia di Riccardo Petrillo e Giulio Scarano, con le giovani attrici Ilaria Brusadelli e Diletta Guglielmi. Il video musicale parla dell’innamoramento tra due adolescenti, del percorso che porta dall’amicizia all’amore, senza confini e limitazioni alla felicità.

Questo percorso, dagli Articolo 31 a Kintsugi, ha portato Ghemon sempre più in alto.
Lo abbiamo visto su palchi importantissimi, tra cui quello del Festival di Sanremo, a cui ha partecipato come ospite di Roy Paci e Diodato, accompagnandoli nell’esecuzione di Adesso e dando un tocco unico e particolarissimo alla canzone.
E ancora sono numerosi i palchi che lo aspettano quest’estate, per il tour Criminale Emozionale.

L’appuntamento che vi segnaliamo e a cui non potete mancare è con Ecosuoni Festival, in programma sabato 8 Settembre a Palma Campania (NA). Anche quest’anno Scè  sarà  media partner e, come di consueto,  vi racconterà  tutto quello che c’è da sapere su questo fantastico evento. Restate connessi.

Francesca Tummolillo

Road to #Ecosuoni2018: Ghemon – l’uomo e l’artista. ultima modifica: 2018-05-30T19:30:34+00:00 da Francesca Tummolillo