Mini-guida ai Festival estivi Rock & Metal in Italia

L’estate è oramai alle porte; per gli appassionati di musica dal vivo come il sottoscritto, vuol significare solo una cosa: concerti, possibilmente festival. Ma chi si esibirà? In quale città ci saranno i migliori live? Che destinazione scegliere? Non preoccupatevi e state sereni: vi aiuto schiarirvi le idee con la guida ai Festival Estivi rock e metal in Italia.

LA CITTA’ DELL’ARTE SI INFIAMMA: FIRENZE ROCKS (14-17 GIUGNO)

Fino al 2016 la capitale toscana era la meta di tutti i cultori dell’arte, in ogni sua forma. Oppure no? Ebbene, mancava la musica. Ecco allora che il Firenze Rocks ha colmato quest’enorme lacuna. Il successo dell’edizione precedente, la prima in assoluto, riuscirà ad essere eguagliato o superato?

Al Parco delle Cascine saranno 4 giorni di pura baldoria circoscritti a due sottogeneri dominanti: l’hard rock e l’heavy metal.

Prima tappa: 14 Giugno. Dave Grohl, ex batterista dei Nirvana, sarà sul palco con il progetto da lui fondato nel lontano 1994: i Foo Fighters. Apprezzati a livello mondiale da critica e fan, la band è nel tour di supporto all’ultimo lavoro in studio, “Concrete And Gold” (2017) recensito positivamente dalla critica.

Seconda tappa: 15 Giugno. Avevamo atteso speranzosi  il loro ritorno per circa vent’anni. Le preghiere alla fine non sono state vane. Dopo l’inaspettata reunion del 2016 tra Axl Rose e Slash, giunta come un fulmine a ciel sereno, i Guns N’ Roses saranno nuovamente in Italia. In 90mila accorsero l’anno scorso ad Imola per vederli, dunque, aspettatevi il delirio: you’re in the jungle, baby!

Terza tappa: 16 Giugno. Nell’immaginario collettivo sono il gruppo preferito di qualsiasi metallaro italiano: gli Iron Maiden non hanno di certo bisogno di presentazioni. Ad aprirli ci saranno anche gli Helloween, padrini del power metal tedesco, e Jonathan Davis, leader dei Korn, gruppo emblema del nu metal.

Ultima tappa: 17 Giugno. Lo hanno definito con molti epiteti, tra cui “The Madman” (il pazzo) per le sue perfomance dissacranti e per la sua vita al limite della follia:  Ozzy Osbourne, leggendario cantante dei Black Sabbath negli anni 70’, è giunto al suo tour d’addio. Ed ha scelto Firenze come unica data nel nostro paese. Insieme a lui ci saranno rispettivamente: Mark Tremonti (chitarrista degli Alter Bridge);  Judas Priest, gli dei del metallo direttamente da Birmingham; Avenged Sevenfold, gruppo dominante nella scena metal moderna.

LE EMOZIONI DELLA CAPITALE:  ROCK IN ROMA (20 GIUGNO – 19 LUGLIO)

Il Rock In Roma è, da qualche anno a questa parte, la più grande manifestazione musicale della città eterna. A cosa assisteremo?

Il 20 Giugno all’Ippodromo delle Capannelle ci saranno i The Killers, gruppo alternative rock made in USA da tempo presente nella scena mainstream.

Il 24 toccherà a Jeff Beck in quel del Teatro Romano di Ostia Antica. Il chitarrista inglese, considerato tra i migliori al mondo, delizierà il pubblico con i suoi virtuosismi.

Ci sarà spazio anche per i fan del metallo pesante: sempre alle Capannelle il si esibiranno – rispettivamente il 26 e il 28 – i Parkaway Drive, maestri australiani dell’hardcore, e i Megadeth (accompagnati dai Killswitch Engage) storico gruppo thrash metal fondato dall’istrionico Dave Mustaine.

Cambiamo mese e cambiamo destinazione: 8 Luglio, Auditorium della Musica. Se vi dicessi che Alice Cooper, Joe Perry degli Aerosmith e il sex symbol Johnny Depp (nelle veci di chitarrista) si fossero uniti per formare un supergruppo? Si tratta degli Hollywood Vampires, band di recente formazione con un album omonimo all’attivo (Hollywood Vampires, 2015) composto da cover e brani inediti.

L’evento mastodontico prenderà atto il 14 al Circo Massimo. Rogers Waters, bassista e principale compositore dei mitici Pink Floyd insieme a David Gilmour, ci presenterà il suo “Us+Them Tour”. Come ci ha già mostrato in passato, l’imponente scenografia  utilizzata da Waters renderà lo spettacolo imperdibile ed indimenticabile.

L’ultimo live che vi segnalo è quello di Myles Kennedy il 19 al Teatro Romano di Ostia Antica. Frontman degli Alter Bridge – innovatori del rock/metal del XXI secolo – e cantante nel gruppo di Slash, chitarrista dei Guns N’ Roses, il poliedrico artista sarà a supportare il suo primo album solista, “Year Of The Tiger” (2018).

LA MILANO DA BERE: I-DAYS (21-24 GIUGNO)

I-Days è la sigla che sta per Independent Days Festival. Nato nel 1999 a Bologna, nel corso degli anni si è spostato verso nord; prima a Monza e poi – da questa edizione – a Milano, all’Area Expo.

Vediamo dettagliatamente il programma:

Il 21 Giugno i fanatici del rock alternativo con tendenze britanniche saranno accontentati. La line-up infatti prevede i The Killers (di ritorno da Roma)  Liam Gallagher (al suo debutto solista con l’album “As You Were” dopo la lunga militanza negli Oasis assieme al fratello Noel) e Richard Ashcroft, meglio conosciuto come il cantante dei The Verve, altra colonna portante del britpop. Insieme a loro X-Ambassador e Slydigs.

Il giorno dopo è già previsto il tutto esaurito per le ultime leggende del grunge: Pearl Jam. La band capitanata da Eddie Vedder sarà anche a Roma, allo stadio Olimpico, in data 24 Giugno.

La stranezza della terza giornata sarà rappresentata dal fatto che stavolta a salire sul palco sarà proprio Noel Gallagher con i suoi High’ Flying Bird, a 48 ore di distanza dal suo consanguineo. Ad aprire ci saranno i Placebo, reduci dall’esperienza allo scorso Firenze Rocks in cui suonarono prima degli Aerosmith.

È stata scelta una coppia di healiner di tutto lusso per far calare il sipario sugli I-Days. Queens Of The Stone Age (massimi esponenti dello stoner rock) e The Offspring (band che più di tutte ha preso sulle spalle l’eredità dei Ramones) si esibiranno il 24.

ASSALTO AL CASTELLO SCALIGERO: ROCK THE CASTLE (29 GIUGNO – 1 LUGLIO)

A Villafranca di Verona, nella pittoresca cornice del Castello Scaligero di epoca medievale, vi sono stati diversi memorabili concerti: Dream Theater, Rammstein, Soundgarden. Mai però si era organizzato un vero e proprio festival: si tratta della I edizione del Rock The Castle, che si terrà dal 29 Giugno al primo Luglio.

L’apertura sarà dedicata al metal estremo: il 29 si esibiranno Carcass, Killswitch Engage, At The Gates e Napalm Death. Sono previste ore di headbanging e mosh pit devastanti.

A 24 ore di distanza sarà il thrash metal day. Saliranno sul palco band che hanno fatto la storia del genere: Megadeth in primis. E poi tanti altri: Testament, Exodus, Sodom, Destruction, Exhorder ed Extrema.

La chiusura sarà invece dedicata agli A Perfect Circle, secondo progetto del leader dei Tool, Maynard James Keenan. Dopo 14 anni di attesa dall’ultima fatica discografica, il gruppo statunitense promuoverà il loro nuovo album, “Eat The Elephant” rilasciato in data 20 Aprile.

L’INFERNO IN LUCANIA: AGGLUTINATION (19 AGOSTO)

Concludiamo con il Sud-Italia. L’Agglutination è senza dubbi il suo festival open-air maggiormente rappresentativo. Tanto longevo da essere giunto al ventiquattresimo anno di vita, l’Agglutination, come si evince dal nome, prevede l’unione di diversi generi del metal. Quest’anno a Chiaromonte (provincia di Potenza) si esibiranno tre compagini del metallo nostrano:

Death SS. Fondati nel 1977, forse il primissimo gruppo metal tricolore; dalle sonorità e dalle movenze di evidente ispirazione sabbathiana, sono capitanati dall’iconico Steve Sylvester.

Necrodeath. Capisaldi del metal estremo della nostra penisola – ho avuto modo di parlarvene un po’ di tempo fa.

Folkstone. Innovativa band di origine bergamasca che fonde le sonorità della musica medievale (riprodotte grazie all’uso di cornamuse, flauti e bombarde) con l’heavy rock. Spettacolo assicurato!

 

Cos’altro dirvi se non che io qualche biglietto l’ho preso già,  e sto valutando un po’ di giri last minute. E voi? Dove ve ne andrete quest’estate?

Francesco Forgione

Mini-guida ai Festival estivi Rock & Metal in Italia ultima modifica: 2018-05-30T13:36:19+00:00 da Francesco Forgione