Maria Antonietta | Deluderti: Nove canzoni per deludere le aspettative

Nove canzoni per deludere sorridendo le aspettative di tutti, anche le proprie”. È con queste parole che Maria Antonietta ha presentato il suo nuovo disco Deluderti al popolo di Facebook. E direi che anche stavolta ha trovato il modo migliore per parlarci di sé.

In circa mezz’ora di ascolto, Maria Antonietta riesce a raccontarci gli ultimi quattro anni, trascorsi tra questo e il lavoro precedente Sassi. Ricalca i suoi passi, le orme lasciate sulla spiaggia delle canzoni che ha regalato fino ad oggi, con un andamento che, però, lascia intendere che qualcosa è cambiato.

La cantautrice ritorna più consapevole. Con il suo inconfondibile timbro, e la stessa ricercatezza, afferma che la complessità dell’intimo si può osservare da diverse prospettive.

La prima canzone dell’album, Deluderti appunto, credo sia il miglior punto di inizio per comprendere il significato anche dei pezzi successivi.

Non assomiglio ad una linea di contorno” esordisce il ritornello del brano. Ed è  poco, forse. Sicuramente queste canzoni, come la loro autrice, non sono “una forma semplice”. Sono attimi che raccolgano l’intenzionalità di una finezza intellettuale di “altissime vedute”.

Un altro pezzo su cui mi sono dovuta soffermare un po’ è Vergine. “Come vedi, non sono esperta di questa civiltà | Me ne resto in disparte, perché questa è la parte che preferisco”. Effettivamente, al di là della distanza dai riflettori di questi anni, una lontananza figurata, ma chilometrica, la divide da molti che condividono la sua professione, ma non l’attitudine nel raccontare l’intimità.

In conclusione, Deluderti non ha deluso – scusate il giorno di parole – né chi aveva altissime aspettative, né chi, come, non voleva averne.  Ma, soprattutto, non ha potuto deludere chi in questi anni ha imparato a riconoscere le inclinazioni di questa donna, che si è dimostrata anche stavolta unica nel suo genere.

Francesca Tummolillo

Maria Antonietta | Deluderti: Nove canzoni per deludere le aspettative ultima modifica: 2018-05-01T01:29:26+00:00 da Francesca Tummolillo