Aspettando gli Oscar 2019. tutte le nominations della 91esima edizione

Quest’anno la cerimonia degli Oscar, detta anche Academy Award, verrà trasmessa in diretta dal Dolby Theatre di Los Angeles il 24 febbraio 2019 (per il fuso orario in Italia sarà la notte fra il 24 e il 25 febbraio).

La 91esima edizione del premio cinematografico più prestigioso e antico al mondo, per la prima volta dopo 30 anni, non avrà un presentatore ufficiale, dopo la rinuncia di Kevin Hart a seguito delle polemiche generatesi a causa di alcune battute omofobe che l’attore comico aveva pubblicato su Twitter nove anni fa. A gestire la serata saranno i numerosissimi ospiti che saliranno a turno sul palco per annunciare i vincitori e consegnare le ambite statuette.

In testa con 10 candidature ciascuna abbiamo Roma di Alfonso Cuarón e La favorita di Yorgos Lanthimos, seguiti da A star is born di Bradley Cooper e Vice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay con 8 candidature.

Oscar 2019 Nomination

OSCAR 2019: LA RINUNCIA DI KEVIN HART

Kevin Hart era stato scelto per presentare la cerimonia degli Oscar 2019, ma dopo averlo annunciato ufficialmente sono rispuntate online numerose battute contro i gay che l’attore aveva pubblicato su Twitter circa nove anni fa. Le affermazioni omofobe hanno provocato l’ira dei social al punto da indurre l’Academy a fargli pressioni affinché chiedesse scusa pubblicamente.

Kevin, però, inizialmente ha opposto resistenza, sostenendo di aver già chiesto scusa in passato per quella faccenda e che oggi non è più la stessa persona di prima.

Ho quasi 40 anni. Se non credete che le persone cambino, crescano ed evolvano con gli anni, non so cosa dire. Se volete inchiodare una persona in una posizione in cui deve sempre giustificare il passato, fatelo. Ma sappiate che sono la persona sbagliata.

In un video pubblicato sulla sua pagina Instagram l’attore spiega che in passato aveva ripetutamente ammesso l’errore e chiesto scusa, ma che, nonostante questo, la questione continua a tornare a galla e questa volta sarebbe rimasto fermo nella sua posizione.

Alla fine, forse per chiudere in pace ogni polemica, Hart si è scusato nuovamente, rinunciando però a presentare la cerimonia.

Oscar 2019 Nomination

OSCAR 2019: CHI SOSTITUIRÀ KEVIN HART?

Dopo la rinuncia dell’attore comico non sono stati ufficializzati nuovi presentatori. Ma allora chi condurrà la cerimonia? Numerosi ospiti (fra attori e musicisti) saliranno sul palco di volta in volta per premiare le personalità che più si sono contraddistinte nella stagione cinematografica appena trascorsa. Sveliamo qualche nome: Daniel Craig, Chris Evans, Tina Fey, Whoopi Goldberg, Awkwafina, Maya Rudolph, Amandla Stenberg, Jennifer Lopez, Amy Poehler, Charlize Theron, Tessa Thompson, Constance Wu, Brie Larson, Gustavo Dudamel.

OSCAR 2019: NOMINATIONS

Ad assegnare le statuette è l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), un’organizzazione statunitense volta a sostenere lo sviluppo dell’industria cinematografica nazionale e internazionale, composta da circa 6.000 membri votanti fra attori, registi, produttori e personalità del mondo del cinema.

Il 22 gennaio 2019 l’associazione ha reso noto le attesissime nominations, che vedono al primo posto in pari merito Roma di Alfonso Cuarón e La favorita di Yorgos Lanthimos con 10 candidature a testa.

Seguono con 8 candidature A star is born di Bradley Cooper e Vice – L’uomo nell’ombra di di Adam McKay.

Black Panther (il primo film di supereroi nella storia degli Oscar che riesce a farsi candidare come miglior film) ottiene 7 candidature, mentre BlacKkKlansman 6 (con il quale Spike Lee è in corsa, per la prima volta, come miglior regista).

Con sorpresa Bohemian Rhapsody si ferma a 5, nonostante sia stato consacrato come il film musicale più visto di sempre a livello mondiale, al pari merito con Green Book (entrambi vincitori dei Golden Globes 2019).

Un anno fortunato per Alfonso Cuarón, che si porta a casa 4 nomination personali: come produttore, regista, sceneggiatore e direttore della fotografia, per Roma.

Oscar 2019 Nominations

Nominations 2019:

Miglior film

A Star is Born | BlacKkKlansman | Black Panther | Bohemian Rhapsody |
La favorita | Green BookRomaVice

Miglior regia

Adam McKay, Vice | Alfonso Cuarón, Roma | Pawel Pawlikowski, Cold War |
Spike Lee, BlacKkKlansman | Yorgos Lanthimos, La favorita

Miglior attore protagonista

Bradley Cooper, A Star Is Born | Christian Bale, Vice |
Rami Malek, Bohemian Rhapsody | Viggo Mortensen, Green Book |
Willem Dafoe, Sulla soglia dell’eternità

Miglior attrice protagonista

Glenn Close, The Wife | Lady Gaga, A Star Is Born
Melissa McCarthy, Can You Ever Forgive Me? |
Olivia Colman, La favorita | Yalitza Aparicio, Roma

Miglior film d’animazione

Gli Incredibili 2Isola dei CaniMirai |
Ralph Spacca Internet Spider-Man: Into the Spider-Verse

Miglior documentario

Free Solo | Hale County this morning, this evening |
Minding the gap | Of fathers and sons | RBG

Miglior film straniero

Never Look Away,  Germania Shoplifters,  Giappone|
Capernaum, LibanoRoma, Messico Cold War, Polonia

Miglior sceneggiatura originale

First Reformed | Green Book
La favorita | RomaVice

Miglior cortometraggio documentario

Black Sheep | End Game | Lifeboat
A night at the garden | Period. End of sentence

Miglior canzone

“All The Stars”, Black Panther | “I’ll Fight”, RBG
“Shallow”, A Star is Born | “The Place Where Lost Things Go”, Il ritorno di Mary Poppins |
“When A Cowboy Trades His Spurs For Wings”, La ballata di Buster Scruggs

Miglior sceneggiatura non originale

Spike Lee, BlacKkKlansman | Joel e Ethan Coen, La ballata di Buster Scruggs
Nicole Holofcener e Jeff Witty, Can you ever forgive me? |
Barry Jenkins, Se la strada potesse parlare | Eric Roth, Bradley Cooper, Will Fetters, A Star is born

Miglior trucco e acconciature

Border | Maria Regina di Scozia | Vice

Oscar 2019 Nominations

Migliore scenografia

Black Panther | La favorita
First Man | Il ritorno di Mary Poppins | Roma

Miglior effetti speciali (“visual effects”)

Avengers: Infinity WarCristopher Robin
First Man | Ready Player One | Solo: A Star Wars Story

Miglior fotografia

Cold War | La favorita | Never look away | RomaA Star is Born

Miglior attore non protagonista

Adam Driver, BlacKkKlansman | Mahershala Ali, Green Book
Richard E. Grant, Can You Ever Forgive Me? | Sam Elliott, A Star Is Born
Sam Rockwell, Vice

Miglior attrice non protagonista

Amy Adams, Vice | Emma Stone, La favorita
Regina King, Se la strada potesse parlare
Rachel Weisz, La favorita | Marina de Tavira, Roma

Migliori costumi

La ballata di Buster Scruggs | Black Panther
La Favorita | Il ritorno di Mary Poppins | Maria Regina di Scozia

Miglior montaggio

BlacKkKlansman | Bohemian Rhapsody |
Green BookLa favorita | Vice

Miglior colonna sonora originale

Black Panther | BlacKkKlansman
Se la strada potesse parlare | L’isola dei cani
Il ritorno di Mary Poppins

Miglior cortometraggio di animazione

Animal Behaviour | Bao | Late Afternoon
One small step | Weekends

Miglior cortometraggio

Detainment | Fauve | Mother | Marguerite | Skin

Miglior sonoro (“sound editing”)

Black Panther | Bohemian Rhapsody
First Man | A quiet place | Roma

Miglior montaggio sonoro (“sound mixing”)

Black Panther | A Star is Born
Bohemian RhapsodyFirst Man | Roma 

 

Federica Brosca

Aspettando gli Oscar 2019. tutte le nominations della 91esima edizione ultima modifica: 2019-02-19T13:27:51+02:00 da Federica Brosca