Voci per la Libertà – Premio Amnesty International Italia 2019

Nel 1998 un gruppo di volontari inizia a riunirsi all’interno del Centro Ricreativo Giovanile di Villadose. A legarli il desiderio di diffondere e promuovere il rispetto dei diritti umani attraverso la musica. Nasce così, per caso e per fortuna, il festival “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”.

Il gruppo diventerà un’associazione vera e proprio cinque anni dopo, nel 2003, anno in cui verrà istituito il Premio Amnesty Italia.

Il premio è riuscito a catturare l’attenzione della cronaca e a coinvolgere artisti affermati del panorama musicale italiano. Tra i vincitori delle passate edizioni si annoverano Daniele Silvestri, Ivano Fossati, Paola Turci, Samuele Bersani, Vinicio Capossela, Simone Cristicchi e molti altri grandi della musica italiana.

Il vincitore dell’edizione 2019 sarà ospite di Voci per la Libertà, in programma dal 18 al 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo): quattro giorni durante i quali la buona musica accompagnerà momenti dedicati ai temi dei diritti umani.

Voci per la Libertà - Premio Amnesty International Italia 2019

I dieci finalisti per il “Premio Amnesty International Italia 2019 – Voci per la libertà” sono:

Carmen Consoli Uomini topo
GhaliCara Italia
Patrizia LaquidaraIl cigno (the great Woman)
Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente
Francesca Michielin – Bolivia
Roy Paci & Aretuska feat. Willie Peyote – Salvagente
Punkreas– U-soli
Radioverdish – Nuovi schiavi
Salmo – 90min
Subsonica – Puntocritico

E gli artisti emergenti?

Se hai nel cassetto un brano che parla di diritti umani, non importa in che dialetto o lingua sia e in quale genere musicale rientri, scarica  il bando per la 22a edizione del “Premio Amnesty International Italia Emergenti”.
Scade il 6 maggio, ma se ti iscrivi entro il 16 marzo avrai un’ulteriore possibilità!

Il pubblico potrà votare online il brano migliore, conferendo il Premio Web Social e facendo accedere direttamente l’artista vincitore alle semifinali della fase live.

Fra tutte le iscrizioni arrivate entro il 6 maggio ci sarà inoltre il Premio Under 35 che consentirà al migliore giovane di accedere alle semifinali del concorso. L’Associazione Voci per la Libertà sceglierà poi altre sei proposte, che si batteranno assieme al Premio Web Social e al Premio Under 35 nel concorso dal vivo a Rosolina Mare. Qui una giuria prestigiosa di addetti ai lavori assegnerà il Premio Amnesty International Italia, sezione Emergenti.

Bando 2019

 

Nicolò Bellon

Voci per la Libertà – Premio Amnesty International Italia 2019 ultima modifica: 2019-02-28T12:41:27+01:00 da Redazione