Locus Festival 2019: un’estate di concerti dal respiro internazionale

Il Locus Festival si rinnova per la 15° edizione. Non solo Locorotondo: anche Ostuni, Gallipoli ed i trulli della Valle D’Itri faranno da sfondo ad una rassegna musicale (e non solo) dal respiro internazionale. Dal 27 Luglio al 14 Agosto (con due date ‘extra’), tutto quello che c’è da sapere per uno degli appuntamenti più importanti del Sud.

Locus Festival

Quest’anno il Locus Festival raggiunge la sua quindicesima edizione. Situato nel centro quasi perfetto di un triangolo con ai vertici le città di Bari, Taranto e Brindisi, il borgo antico di Locorotondo è da lustri la cornice perfetta per uno degli appuntamenti estivi con la musica dal vivo più significativi del Sud.

Locus Festival:  date, luoghi e attività complementari.

La kermesse – che prenderà il via dal 27 Luglio,  per concludersi solo formalmente il 14 Agosto – sarà dislocata in più location, non solo nella Valle D’Itri, con escursioni sia sulle spiagge di Ostuni che tra i trulli tipici della tradizione rurale della regione Puglia.

Il Locus Festival, lo sappiamo da lustri, non è solo musica dal tratto internazionale. Oltre ad alcuni artisti italiani di spicco, ci saranno altre attività che fiancheggeranno il ‘canonico’ susseguirsi di concerti ed eventi live. Ad esempio il Locus Focus, un approfondimento su cinema e documentari musicali. Mentre nel pomeriggio si svolgeranno i dibattiti sui documentari, la notte, dopo i concerti verranno proiettate le pellicole per la visione. Queste ultime nel suggestivo complesso di Sant’Anna di Renna, in pieno centro storico di Locorotondo. A corredo mostre e iniziative tematiche sparse sul territorio.

Locus Festival

Locus Festival: la scaletta dei concerti 

Inutile dire che gli eventi principali della rassegna sono i concerti. Quest’anno ci saranno almeno un paio di nomi davvero strepitosi, oltre ad una squadra di grandi artisti provenienti da tutto il globo, con un’attenzione particolare al mondo anglosassone.

Si comincia il 27 Luglio, tra i trulli della Masseria Mavù, con il polistrumentista francese Vincent Feston che porterà in scena l’arte da polistrumentista del progetto FKJ. Aprirà le danze l’hip hop del rapper foggiano Mecna

Si prosegue il giorno successivo con uno spettacolo gratuito in Piazza Aldo Moro, sempre in quel di Locorotondo. Stavolta il Locus Festival apre al contemporary soul di matrice afroamericana di Josè James e, soprattutto, all’intervento iniziale dell’eclettica bassista americana Tonina Saputo.

La settimana successiva, precisamente il 2 Agosto, si va in spiaggia sulle rive dell’adriatico, destinazione Ostuni e il LullaBay. Si festeggia l’estate con i suoni della stagione: dub, reggae e chi più ne ha più ne metta con la colonna sonora dei Channel One.

Uno dei due appuntamenti chiave di cui abbiamo accennato prima è sicuramente previsto il 7 Agosto con il concerto di Ms. Lauryn Hill. L’ex Begees, si è definitivamente lasciata alle spalle i tempi in cui cantava con Pas Michael e Wycleaf Jean. Niente più R &B e Hip Hop, ora tanta, ma tanta black music e un carisma che non sente gli anni che passano. 

Locus Festival

Il Giorno successivo è dedicato a tutti gli amanti della musica provvisti di orecchio sopraffino. Tra jazz d’autore e virtuosismi progressive, l’8 Agosto in piazza Aldo Moro si potranno ascoltare il sax di Colin Statson e i britannici Mammal Hands.

Non finisce qui. Il lungo fine settimana di metà mese è appena cominciato. Mentre in quel di Locorotondo suoneranno le note funk e soul di Lee Fields, accompagnato dalla sua band The Expressions, sul versante adriatico il late night del Locus Festival si animerà d’estate per una notte beat & sing firmata dal duo inglese Children Of Zeus.

Il 10 Agosto è il giorno di Calcutta: al nuovo campo sportivo comunale uno dei concerti più attesi dagli amanti del indie declinato al ‘pop’ italiano. Storpiature sintattiche annesse.

Locus Festival

Domenica di fuoco l’11 Agosto con i romani Colle Der Fomento, band Rap Hip Hop che ha saputo maturare costantemente nei venticinque lunghi anni di carriera, sia per forma musicale che per contenuti.

Conclude solo formalmente la rassegna del Locus Festival l’appuntamento ‘alternative’ per antonomasia: Four Tet, in mezzo ai trulli della Masseria Mavù dove, in fantasiosa idiosincrasia col paesaggio, echeggerà la pura elettronica d’oltremanica di Heran Hebden. Come tornare a scuola per imparare ancora e ancora. 

Ultimi appuntamenti il 16 Agosto in spiaggia con Clap! Clap! Mentre la coda finale sarà il giorno 21 a Gallipoli con il concerto Beirut, progetto di Zach Cordon, nuovo lavoro intitolato proprio come la bella città pugliese.

Questa è una summa maxima di ciò che accadrà al Locus Festival a Locorotondo, nel cuore della Puglia, tra il 27 Luglio ed il 21 Agosto. Per ulteriori dettagli, prevendite dei biglietti, informazioni, contatti o se semplicemente abbiamo dimenticato qualcosa, vi rimandiamo al sito ufficiale della rassegna. 

Mario Aiello

Locus Festival 2019: un’estate di concerti dal respiro internazionale ultima modifica: 2019-04-12T11:55:47+02:00 da Mario Aiello