Game of Thrones: finale di serie alle porte. Chi siederà sul trono di spade?

Mancano solo due puntate al finale di Game of Thrones, la serie di successo targata HBO. Cosa succederà a Westeros?

Il quinto e penultimo episodio di Game of Thrones andrà in onda tra poche ore. L’amata e seguitissima serie tv basata sui romanzi di George R.R. Martin sta davvero giungendo al termine.
Tra colpi di scena e scelte narrative discutibili, non resta che attendere la messa in onda degli ultimi due episodi per sapere come si concluderanno le avventure degli abitanti di Westeros.
Emilia Clarke, che nella serie interpreta Daenerys Targaryen, in un’intervista a Jimmy Kimmel ha anticipato che il prossimo episodio sarà epico, ancor di più del terzo, in cui ha avuto luogo lo scontro finale tra l’esercito dei vivi e quello dei morti.
Scongiurata la minaccia del Night King, che voleva far cadere il mondo in una notte eterna e senza ricordi, si ritorna dunque allo scontro tra vivi per decidere chi dovrà sedersi sull’ambito trono di spade.
L’hype è alle stelle. Negli ultimi giorni sono nate diverse teorie sulla conclusione della serie, alcune davvero fantasiose, altre invece più verosimili. Addirittura il maestro del brivido Stephen King si è scomodato per dire la sua sull’ipotetico finale di Game of Thrones!

Se ancora non è chiaro chi sarà a sedersi sul trono di spade, è certo che i fan tra poche ore dovranno salutare per sempre alcuni personaggi. E nell’attesa, come vi avevamo anticipato, è stato creato anche un algoritmo per tentare di predire chi morirà.

Dove eravamo rimasti

Nella quarta puntata, L’ultimo degli Stark, i superstiti, dopo aver commemorato i caduti nella battaglia contro il Night King, si preparano allo scontro contro la diabolica Cersei Lannister, che ad Approdo del Re è più agguerrita che mai a difendere il suo titolo di regina.
Sansa Stark vorrebbe attendere e far rimettere in sesto gli eserciti prima di riprendere la guerra. La furente Daenerys, al contrario, crede sia necessario agire nell’immediato: Cersei deve inginocchiarsi al suo cospetto, siede già da troppo senza averne titolo sul trono di spade.
Tra dissapori e malumori le truppe partono alla volta di Approdo del Re, dove presto, però, si rendono conto di aver sottovalutato il nemico.
Cersei, infatti, grazie all’aiuto di Euron Greyjoy, distrugge la flotta di Daenerys, imprigiona e fa giustiziare la sua fedele consigliera, Missandei, e riesce perfino ad uccidere uno dei draghi di Daenerys, Rhaegal.
A nulla serve il tentativo del fratello Tyrion, che cerca di appellarsi al suo istinto materno: Cersei brama ed ha sempre bramato solo il potere, nemmeno la sorte del bambino che porta in grembo può convincerla a lasciare il trono.

La caduta di Cersei Lannister

La battaglia non è ancora iniziata ma Cersei sembra essere in netto vantaggio. Che siano dunque i Lannister a continuare a sedere sul trono di spade? Game of Thrones ci ha insegnato che tutto può succedere. Anzi, sicuramente non sarà Cersei a regnare su Westeros. Secondo un’oscura profezia nei libri di Martin, infatti, la regina morirà per mano del Valonqar. Ma chi è il Valonqar? Il termine in Alto Valyriano siginifica “fratello minore”. La donna ha sempre creduto che il Valonqar fosse dunque suo fratello minore Tyrion e per questo motivo ha sempre provato astio nei suoi confronti. Il Valonqar potrebbe però essere anche Jamie. In fondo Jamie, sebbene sia il gemello di Cersei, potrebbe anche essere suo fratello minore, non è mai stato specificato chi dei due sia nato prima. Un indizio nella quarta puntata lascia credere che questa teoria non sia poi così azzardata.

Jamie Lannister: onore o disonore?

Jamie è il personaggio che nel corso della vicenda più si è evoluto. Ha espiato i suoi peccati e si è riscattato agli occhi degli spettatori. Oramai redento ed innamorato di Brienne, però, quando scopre che Cersei sta avendo la meglio su Daenerys decide di recarsi ad Approdo del Re. L’uomo non spiega a Brienne perché ha deciso di partire, le dice solamente che è “una persona detestabile e altrettanto mostruosa quanto Cersei”. Apparentemente sembra che l’uomo sia tornato sui suoi passi e abbia deciso di assecondare il legame morboso ed incestuoso che lo univa alla sorella.
Ma un personaggio complesso ed affasciante come Jamie che da “sterminatore di re” diventa un leale e valoroso guerriero non può concludere il suo percorso narrativo in un modo così banale.
Jamie è destinato a qualcosa di più grande, sarà forse proprio lui a porre fine al regno di sua sorella Cersei.

L’involuzione di Daenerys

Se Jamie, da personaggio odiato, è riuscito a diventare uno dei più stimati della serie, sorte contraria spetta invece a Daenerys, che nel corso della vicenda ha perso sempre più stima da parte del pubblico. La “madre dei Draghi” non è più la liberatrice di popoli, tanto amata da Missandei e Verme Grigio. Anzi, soprattutto nelle ultime due stagioni la regina ha dimostrato sempre più una propensione verso la tirannia.
Daenerys vuole il trono di spade a tutti i costi, anche se come ha scoperto, spetterebbe di diritto a Jon Snow, che in realtà è suo nipote Aegon Targaryen, ultimo erede maschio della sua casata.
La donna, che teme di perdere il trono per un soffio, sta oramai rasentando la follia. Le sue scelte sono sempre più impulsive e prive di buon senso. Nonostante i consigli contrari di Tyrion e Varys, minaccia di assalire anche i civili ad Approdo del Re ed è convinta che Sansa Stark stia complottando alle sue spalle. In alcuni momenti dell’ultima puntata sembra addirittura che dubiti della fedeltà di Jon Snow, che invece non è minimamente interessato a salire sul trono.

Jon Snow – Aegon Targaryen

Che Daenerys sia diventata paranoica è innegabile, c’è però da dire che la regina è sempre più isolata. Anche il consigliere Varys non ha più intenzione di sostenerla. Varys, dopo aver scoperto la verità sulle origini di Jon Snow, crede infatti che sia Jon il candidato ideale a salire sul trono di spade. 

Jon non solo è il legittimo erede, ma è anche un valoroso guerriero amato dai popoli. Varys confida a Tyrion che  d’altronde non c’è nulla di meglio di un re che non vuole salire sul trono. Sarà dunque Jon a sedere sul trono di spade? Sarebbe un finale troppo scontato per una serie come Game of Thrones, che ha fatto del colpo di scena il suo punto di forza.

Cosa succederà dunque nelle ultime due puntate?  Tra poco avremo le risposte. 

                                                      Alessia Diano

Game of Thrones: finale di serie alle porte. Chi siederà sul trono di spade? ultima modifica: 2019-05-11T00:01:52+02:00 da Alessia Diano