Noir in festival 2019, Como e Milano si tingono di nero

Dal 6 al 12 dicembre 2019 torna il Noir in Festival tra Como e Milano. L’evento dedicato al genere noir, spaziando tra letteratura, cinema, televisione e nuovi media, giunge quest’anno alla sua 29esima edizione.

La rassegna, nata nel 1991, anno dopo anno è riuscita a coinvolgere un pubblico variegato: dall’appassionato noir al cinofilo, dal teenager incuriosito al lettore accanito. Fondato da Giorgio Gosetti, direttore artistico della Casa del Cinema di Roma, il Noir in Festival, insieme alla collaborazione di Marina Fabbri, quest’anno propone un ricco programma che mixa film italiani e stranieri insieme a interessanti appuntamenti letterari.

Tra la bellissima villa Olmo e la fertile università Iulm, passando per la Feltrinelli di Piazza Duomo, Milano e Como saranno il luogo dove parlare di un genere che mai come ora gode di interessanti novità. “Gli uomini D’oro” di Vittorio Alfieri (nel percorso Premio Caligari del Noir in Festival) e l’inizio delle riprese di Diabolik, un capolavoro tutto italiano, segnano una stagione cinematografica italiana che ancora ci può regalare molto.

Noir in Festival

Noir in Festival 2019 – I premi

Il bando per la sezione film prevede l’assegnazione di tre diversi premi: il premio Black Panther Award per il miglior film, il premio Black Panther Award per la migliore interpretazione e infine la menzione speciale della Giuria.

I sei titoli in gara sono:

Dear Agnes di Daniel Alfredson

4X4 di Mariano Cohn

Nan Fang Che Zhan de Ju Hui – Il lago delle oche selvatiche di Diao Yinan

Biseuteo – The Beast di Lee Gong-ho 

Bacurau di Kebler Mendonca Filho, Juliano Dornelles

Araña – Spider di Andres Wood

Partendo dalla Svezia, toccando l’Argentina, atterrando in Cina, avrete l’occasione di poter vedere, ad ingresso gratuito, queste interessanti opere cinematografiche. Non perdete l’occasione di assaporare un’atmosfera tutta internazionale!

Premio Caligari

Non meno intriganti i titoli in gara per il premio Caligari, che lascia spazio ai thriller contemporanei. La selezione dei film in concorso, sotto scelta del fondatore Giorgio Gosetti e Gianni Canova (Rettore dell’università Iulm) è composta da:

Gli Uomini d’oro di Vittorio Alfieri

L’uomo del Labirinto di Donato Carrisi

Lo Spietato di Renato De Maria

La Paranza dei Bambini di Claudio Giovannesi

5 è il numero perfetto di Igort

Il ladro di giorni di Guido Lombardi

Il traditore di Marco Bellocchio

Premio Scerbanenco

Per la sezione letteratura è previsto, invece, il premio Scerbanenco. I titoli in gara vengono votati dai singoli lettori registrandosi al forum presente sul sito ufficiale del festival. Ai voti del popolo del web vengono sommate le decisioni prese da una giuria composta da: Cecilia Scerbanenco (Presidente), Maurizio Ascari, Alessandra Calanchi, Valerio Calzolaio, Luca Crovi, Loredana Lipperini, Sergio Pent, Sebastiano Triulzi e John Vignola.

I 5 libri finalisti sono:

La Logica della Lampara di Cristina Cassar Scalia

Nero a Milano di Romano De Marco

L’Isola della anime di Piergiorgio Pulixi,

La danza dei veleni di Patrizia Rinaldi

Ninfa Dormiente di Ilaria Tuti

La premiazione avverrà il 9 dicembre presso la libreria Feltrinelli in Piazza Duomo a Milano.

Oltre al circuito gara, la rassegna propone eventi letterari con protagonisti come Gino Vignali, Giancarlo De Cataldo e molti altri. Da segnalare anche la serie di incontri dedicati a Håkan Nasser, lo scrittore svedese che incassi successi dopo successi.

Insomma, tra commistione di genere letterario e cinematografico, il Noir in Festival è un’occasione per conoscere le novità riguardo al genere Noir, è un’opportunità per avvicinarsi al mondo letterario e soprattutto per immergersi in un realtà culturale sempre in fermento.

 

Federica D’Auria

Noir in festival 2019, Como e Milano si tingono di nero ultima modifica: 2019-12-03T17:37:07+01:00 da Federica D'Auria
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.