Moltheni torna con un nuovo singolo ed un album a Dicembre

Umberto Maria Giardini torna ad indossare i panni di Moltheni pubblicando un brano, Ieri, che anticipa l’uscita del nuovo lavoro discografico, “Senza eredità“, prevista per il prossimo 11 dicembre sotto etichetta La Tempesta Dischi.

Un gradito quanto atteso ritorno alle origini. Una testimonianza che giunge a distanza di 10 anni dall’ultima traccia ufficiale del progetto. Da allora, abbiamo continuato ad apprezzare la sua musica ricollegandola direttamente alle sue generalità anagrafiche.

Ora in arrivo un nuovo segnale che potrebbe riservarci delle belle novità, riproponendo quell’autenticità che aveva contraddistinto i suoi esordi. È lo stesso Giardini a suggerirci tale lettura nel presentare la canzone, e noi ci auguriamo di ritrovarne conferma nel disco.

«”Ieri” è il titolo del primo singolo che fa da apripista a “Senza eredità”, ultima testimonianza discografica a nome Moltheni.

Brano estremamente ispirato ai valzer che fecero tanto ballare le nostre vecchie generazioni, ma anche a ricordo di personaggi del calibro di Elliott Smith, questa ballata incarna più che mai tutta quella autenticità che il mio progetto rappresentò nei suoi significati, nei suoi colori e nel suo immaginario. Tutti elementi che, ancor oggi immutati, spero possano tornare ad emozionarvi»

Moltheni

Per saperne di più non ci resta che attendere, gustandoci questo piccolo antipasto che si presenta davvero bene.

Moltheni | Ieri  – Testo

 

La mia grande città
Non è veleno ma limita
Le cose che potrebbero fare
La differenza per stare in piedi

Proprio come lo volevo io
Proprio come lo volevi tu
Come era ieri
Proprio come lo volevi tu
Proprio come lo volevo io
Come era ieri

La mia verità
Cammina piano
Non è altruista
E non proietta ombra
Lo sciocco ride e intanto
Il ricco compra
Cavalca l’onda
Per stare in piedi

Proprio come lo volevo io
Proprio come lo volevi tu
Come era ieri
Proprio come lo volevi tu
Proprio come lo volevo io
Come era ieri

Proprio come lo volevi tu
Proprio come lo volevo anch’io
Come era ieri (Come era ieri)
Come era ieri (Come era ieri)
Come era ieri