La strage dei Festival continua: Glastonbury saluta al 2022

Glastonbury non vuole alimentare false speranze, e senza troppi giri di parole saluta tutti al 2022.

Uno degli appuntamenti principali del cartellone internazionale dei Festival musicali ha ufficialmente annunciato che l’edizione prevista per il 2021 non ha ancora i margini necessari per svolgersi in totale sicurezza. Necessario, quindi, attendere tempo ulteriore in vista di giorni (si spera) migliori e più “suonati”.

Questa la traduzione italiana del comunicato diffuso attraverso i canali social della manifestazione

Con grande rammarico, annunciamo che quest’anno non ci sarà il Glastonbury Festival, e che questo sarà un ulteriore anno di pausa per noi.

Nonostante i nostri sforzi che hanno mobilitato cielo e terra, è diventato chiaro che semplicemente non riusciamo a realizzare il Festival per il 2021. Siamo molto dispiaciuti di avervi deluso.

Come lo scorso anno, vorremmo garantire a chi aveva già acquistato il biglietto a ottobre 2019 la possiblità di convertire il deposito di 50£ per il prossimo anno, assicurando la possiblità di acquistare il biglietto per Glastonbury 2022. Siamo grati della fiducia e della riconoscenza di chi ha già effettuato il deposito, e siamo sicuri che riusciremo a realizzare qualcosa di veramente speciale per tutti noi nel 2022!

Vi ringraziamo perché ci supportate di continuo e andiamo avanti sperando in tempi migliori.

Con amore,

Michael & Emily

Situazioni di rischio che erano già nell’aria dal giorno zero della pandemia. Ne abbiamo parlato e, purtroppo, la realtà dei fatti continua ad essere drammatica.

27 febbraio 2020: ancora non c’era l’ombra di lockdown ma tutto sembrava già scritto

Coronavirus: La musica sull’orlo dell’apocalisse

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.