Cardi B ha registrato 50 canzoni ma non sa cosa farsene

Sì dice che i problemi migliori sono quelli di abbondanza.

Per maggiori informazioni, chiedere a Cardi B: l’artista è attualmente al lavoro per il seguito del fortunatissimo “Invasion of Privacy”, ma sembra che le pressioni e le insicurezze stiano rallentando il processo di pubblicazione.

Di recente, la rapper del Bronx ha infatti svelato di aver registrato circa 50 canzoni ma non sa che direzione dare a questo nuovo, atteso long play.

Volevo far uscire il mio disco nel 2020, ma mi sentivo di non avere le canzoni giuste. Ne ho registrate tantissime, circa 50, e continuo a non sentirmi soddisfatta. Tutto qui, semplicemente non mi sento soddisfatta ma voglio sicuramente farlo uscire quest’anno. Mi sento come se non avessi più altre possibilità, ho superato il limite di sopportazione e devo smettere di avere paura.

 

Cardi B ha registrato 50 canzoni

Una fase di profondo tumulto interiore, a risentirne le scelte creative.

Non riesco a capire che base dare al mio disco, a volte. La maggior parte delle canzoni dovrebbero essere pazze e leggere? Oppure dovrebbe essere un disco più introspettivo? Ho delle canzoni davvero emotive e mi chiedo se sto spiegando bene cosa sento.

Inoltre con la pandemia ancora in corso non so neanche come organizzarmi per il tour e per la promozione del disco. Quando pubblichi un album vuoi fare concerti…adesso è difficilissimo, non stiamo facendo un cazzo ed è complicato fare musica così. Ho difficoltà a preparare i miei testi se non vivo la mia vita come sono abituata.

Oltre le luci della ribalta, probabilmente, siamo tutti molto più simili: Cardi B dimostra come determinati stati emotivi siano diffusi e non vengano curati da massicce dosi di celebrità.

Avatar

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.