Zen Circus in studio con Motta: arriva un nuovo disco?

Lavoro creativo senza soluzione di continuità per gli Zen Circus.

A seguito del recentissimo “L’ultima casa accogliente”, pubblicato per Polydor/Universal, uno scatto pubblicato sui social del Circo Zen tradisce che la band toscana, nonostante il tremendo periodo per gli spettacoli a causa del Covid, non intende conoscere pause.

Eccoci qua, al gran completo e tamponati con il nostro fratello Motta.

Da un po’ di tempo stiamo lavorando ad una manciata di canzoni insieme ad amici e ad artisti che amiamo, senza distinzione di genere musicale.

Nei prossimi mesi vi faremo sentire cosa è venuto fuori; per quanto suoni banale siamo contentissimi e non vediamo l’ora 🤸‍♂️

 

Zen circus a lavoro

La didascalia è chiarificatrice ma al tempo stesso si presta a molteplici interpretazioni.

Andrea Appino e soci stanno pensando di rivisitare brani del proprio repertorio o preparare delle cover che daranno seguito alla lucida follia (il cui decennale cade il prossimo anno) di “Metal Arcade Vol. 1”?

Staremo a vedere, il tempo cosa ci dirà. Di certo questa foto avrà portato alla mente dei ricordi a qualche nostalgico: Motta e il Maestro Pellegrini insieme formavano (con Simone Bettin) la folk-punk band dei Criminal Jokers, il cui primo disco venne pubblicato proprio dalla label Iceforeveryone degli Zen Circus.

Il Maestro Pellegrini intervistato da Scè

Maestro Pellegrini: Curiosità e Aneddoti sul disco d’esordio

Avatar

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.