Octopus Fest: a Villa Di Donato i concerti di Da Blonde e Baia90

A Napoli, nella splendida cornice settecentesca di Villa di Donato e del suo giardino, sono ripartiti gli eventi targati Octopus Records, l’etichetta indipendente napoletana capitanata da Giuseppe Fontanella dei 24 Grana.
Sabato 17 Luglio andrà in scena l’Octopus Fest, occasione per celebrare insieme alla buona musica dal vivo l’estate cittadina. Sul palco si esibiranno due band/artisti campani: Da Blonde e Baia90.
L’evento è numero chiuso e prevede un contributo di 7 euro. Per partecipare occorre prenotarsi – obbligatoriamente – tramite e-mail, fornendo i propri dati (nome e cognome) all’indirizzo prenotazioni@key-lab.net
L’apertura è prevista per le ore 20:30, mentre i concerti avranno inizio intorno alle 21:30. Gli spettacoli termineranno entro la mezzanotte 
Per maggiori info, si consiglia di consultare la pagina ufficiale dell’evento.

Octopus Fest: Gli artisti 

 

da Blonde

Da Blonde

Da Blonde inizia il suo percorso musicale da Napoli ma abbraccia esperienze e dimensioni artistiche talmente eterogenee da aver imparato a (re)inventarsi approfondendo tutte le prospettive del suono.

La più recente wave delle sue evoluzioni in materia di musica l’ha portata a collaborare con l’etichetta Octopus Records per concretizzare il disco “Parlo ai cani“, etereo elaborato elettropop dove ogni episodio tratteggia un’istantanea in musica di un vissuto intimo e multisfaccettato, trascinato dal suono della chitarra che si fonde ai testi i cui versi vengono sussurrati.

Napoli che torna a dettare linee artistiche innovative, impersonata dal carattere carismatico di Da Blonde.

Per approfondire il discorso potrebbe interessarti la nostra intervista: Le nuove sfide di Da Blonde e il disco “Parlo ai cani”.

Baia90

I Baia90 si formano nel 2013 tra i banchi del liceo, e nel 2016 rilasciano sul tubo i primi singoli “Vacanza” e “Cosa racconto agli altri”. Nel 2018 pubblicano il “BrevEp”, che trova un buon riscontro di critica e pubblico. Qualche mese fa (Marzo 2021) ci hanno deliziato con l’uscita di un nuovo singolo dal titolo Autostop.

Un passaggio verso L’Avana ed un pizzico di world music per condire, che non guasta mai. Autostop narra dell’illusione quotidiana di cui siamo simultaneamente artefici e spettatori. Vittime di un presente che non garantisce nulla riguardo il domani. Di un tempo dove non vi è alleanza tra popoli e persone, dove mancano le condizioni minime necessarie per formarne una solida. Lo sconforto dettato dalla coscienza di essere atomi impotenti in uno sterminato universo di indifferenza.

Per approfondire e ascoltare il brano potrebbe interessarti: I Baia 90 tornano con il nuovo singolo Autostop.