“La Vita Dentro”, la canzone di Maurizio Carucci con la voce di Nebbiolo

È sicuramente una fase significativa quella che sta vivendo Maurizio Carucci. Voce e frontman degli Ex-Otago, nelle scorse settimane ha condiviso con i fan le proprie incertezze riguardo il suo futuro nel mondo della musica.

Con l’arrivo dell’autunno la tempesta interiore sembra essersi calmata, e per il cantautore genovese è arrivato il tempo di cimentarsi in nuovi progetto. Il suo percorso da solista è stato ufficialmente inaugurato con “La Vita Dentro”, singolo pubblicato lo scorso settembre.

Una canzone che è un po’ diario di viaggio delle incertezze e della voglia di ripartire da una prospettiva differente, una traccia arricchita da intermezzi parlati estratti da conversazioni e messaggi vocali. Uno di questi vede protagonista Nebbiolo, cantautore scomparso lo scorso novembre a causa di un male incurabile.

“La Vita Dentro” ha aperto la strada a Fauno, e probabilmente alle porte ci sarà anche la release di un disco.

 

Maurizio Carucci – “La Vita Dentro” – testo

(Skit 1)

Vorrei usare mille parole
Di quelle emozionanti
Accapponar la pelle
Magari al pianoforte
Vorrei scrivere una canzone
Con belle melodie
Accordi mozzafiato
E mille ritornelli
Ma non ne ho
Io non ne ho
Serve un miracolo

(Skit 2)

Non siamo pronti per questa vita
Che scappa via troppo in fretta
Non siamo pronti per questa vita
No, no, no, no
Che scappa via troppo in fretta
E ci vorrebbero secoli
Per perdere la voglia
Nah, nah, nah, nah

(Skit 3)

Il nostro sogno più grande
Quello che lascia senza parole
E che dura una vita
È adesso, è qui
Su questi monti e in queste città
Che odorano di lavanda e di benzina
Il nostro sogno più grande
È adesso, è qui

(Skit 4)

La breve storia di Gwydion Destefanis, in arte Nebbiolo.

Morte di un giovane cantautore: arrivederci Nebbiolo

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.