Morto a 46 anni Joey Jordison, ex batterista degli Slipknot

Si è spento a soli 46 anni Joey Jordison, batterista e polistrumentista noto ai più per esser stato membro fondatore della band alternative metal Slipknot. Noto dal pubblico e dagli addetti ai lavori come uno dei più talentuosi performer della sua generazione, la morte è sopraggiunta serenamente nel sonno. A renderlo noto la famiglia in una nota ufficiale, dove tuttavia non vengono specificate le cause del decesso.

La morte di Joey ci ha lasciato con un grande vuoto nei nostri cuori e un sentimento di tristezza indescrivibile. Tristezza che ha colpito tutti quelli che conoscevano Joey, che capivano la sua arguzia, la sua personalità gentile, il suo cuore enorme e il suo amore per la famiglia e per la musica.

Lecito supporre che possa aver rivestito un ruolo cruciale la mielite trasversa, grave malattia neurologica che aveva precluso a Joey Jordison la possibilità di suonare dal vivo, siccome aveva colpito anche l’uso delle gambe. Nel 2013, infatti, Jordison aveva lasciato gli Slipknot senza troppe spiegazioni, venendo sostituito poi da Jay Weinberg.

Nel 2016 aveva fornito le prime informazioni sulla sua malattia, quando aveva ormai da tempo smesso di esibirsi live anche con i suoi side-projects.

La recensione di “We Are Not Your Kind” degli Slipknot.

Slipknot – We Are Not You Kind: I tempi dei colpacci sono lontani

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.