Nicki Minaj si allinea ai no-vax e viene esclusa dal MET Gala

Era tra le ospiti più attese del MET Gala 2021, la raccolta fondi a beneficio del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York City organizzata annualmente. Le regole per questo ritorno in presenza erano molto chiare: indossare la mascherina e aver completato il ciclo vaccinale.

Nicki Minaj non nutre totale fiducia nei vaccini presenti al momento, ed allineandosi alle teorie no-vax è stata esclusa dalla kermesse newyorkese.

Se mi vaccino non sarà per il Met. Lo farò quando sentirò di aver fatto abbastanza ricerche. Sto lavorando su questo ora. Nel frattempo, miei cari, state al sicuro. Indossate la maschera.

Per corroborare la sua decisione, l’artista trinidadiana ha incalzato con teorie pseudo-cospirazioniste esposte sul suo account Twitter:

Mio cugino a Trinidad non vuole fare il vaccino perché un suo amico l’ha preso ed è diventato impotente. I suoi testicoli si sono gonfiati. Il suo amico era a poche settimane dal matrimonio, che ora è stato annullato. Quindi prega e assicurati di essere a tuo agio con la tua decisione, senza essere vittima di bullismo.

Una decisione personale, che come tale merita di essere rispettata anche perché Nicki Minaj ha accettato le norme del MET Gala semplicemente esprimendo il suo punto di vista senza alimentare polemiche. Nel mentre, in Italia la situazione per la concertistica dal vivo chiede a gran voce un allentamento delle strettissime maglie legislative, per dare un respiro di sopravvivenza al settore che versa in grave crisi.

Cosmo scrive a Bonaccini: «Ottobre è alle porte, torniamo a ballare in libertà»

Giornalista | Creativo | Direttore di Scè da aprile 2018. Collaboro con diverse testate e mi occupo di ufficio stampa e comunicazione digitale. Unico denominatore? La musica.